Diminuisci dimensioni testoAumenta dimensioni testo Bookmark and Share

La comunità italiana in Ghana: cento anni di emigrazione nell'Africa occidentale

Matteo Grilli, Università di Pavia

Lungi dall'essere una delle mete favorite dell'emigrazione italiana, l'Africa occidentale attirò durante il Novecento solo poche migliaia di migranti, che riuscirono tuttavia a ritagliarsi uno spazio economico importante all'interno dei paesi di approdo[1]. Questo fu il caso specialmente del Ghana e della Nigeria, entrambe ex colonie del Regno Unito. La nascita di una comunità di italiani in Ghana risale ai primi anni del xx secolo, quando alcuni emigranti provenienti dal nord Italia decisero di abbandonare precedenti contesti migratori alla ricerca di lavoro nell'allora colonia britannica della Costa d'Oro (divenuta indipendente nel 1957). I primi spostamenti, quasi sempre individuali, inaugurarono un sistema di emigrazione che portò alla formazione di una comunità esigua, eppure assai coesa. Queste poche centinaia di italiani furono, per buona parte del Novecento (e, in parte, tuttora) protagonisti in alcuni settori economici essenziali per il paese africano

Per continuare a leggere il saggio online o scaricarlo in formato pdf clicca su ACQUISTA

Prezzo 5 €Acquista
 

Privacy Policy

Centro Altreitalie, Globus et Locus - Via Principe Amedeo 34 - 10123 Torino (Italy) Tel. +39 011 6688200 E. redazione@altreitalie.it - info@globusetlocus.org