Diminuisci dimensioni testoAumenta dimensioni testo Bookmark and Share

Gli italiani all'estero nello specchio delle urne

Giovedì 16 maggio, ore 11,30, presso la Sala Agorà si è svolto l'incontro a partire dalla discussione sul libro Il voto degli altri. Rappresentanze e scelte elettorali degli italiani all’estero. Sono intervenuti, oltre al curatore Guido Tintori, anche uno degli autori, Francesco Tarantino, Pietro Marcenaro, senatore e membro nella scorsa legislatura della terza Commissione permanente Affari Esteri ed Emigrazione ed Enzo Riboni, giornalista del Corriere della Sera. 

 

Dal 1990 secondo i dati ufficiali oltre 2,5 milioni italiani hanno lasciato il paese, moltissimi dei quali con un titolo di studio. Lo scorso anno l'emigrazione dalla penisola ha registrato un incremento del 30,1%, passando da 60.635 emigranti nel 2011 a 78.941 nel 2012, secondo i dati dell’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero (AIRE). Queste cifre non tengono conto del fatto che, si stima, solo la metà degli italiani all’estero si registra all’AIRE.

Se a ogni tornata elettorale si sono rinnovate le polemiche sulle inadeguatezze della legge che assegna diritti politici attivi e passivi ai cittadini residenti fuori d’Italia oggi, con l’aumento dell’emigrazione dovuto alla crisi economica, la legislazione appare sempre più inadeguata. “Se fino a qualche anno fa - osserva Maddalena Tirabassi, direttore del Centro Altreitalie - la questione poteva apparire destinata a diminuire di importanza oggi, con l’aumento dei flussi migratori in uscita dal nostro paese, diventa impellente affrontare il problema in un’ottica diversa. Per fare un esempio, i protagonisti delle nuove mobilità spesso non possono usufruire del diritto di voto, come è emerso dalla protesta degli studenti Erasmus in occasione dell’ultima tornata elettorale”.

Per iniziare ad affrontare la questione, il Centro Altreitalie ha pubblicato Il voto degli altri Rappresentanza e scelte elettorali degli italiani all’estero, a cura di Guido Tintori.

Il Voto degli altri descrive, per la prima volta in dettaglio, in chiave storica e da prospettive disciplinari diverse, il profilo sociale e politico di elettori ed eletti all'estero. Il percorso di una progressiva inclusione istituzionale dei cittadini all'esteronel contesto politico italiano è valutato alla luce della produzione scientifica più recente in materia di cittadinanza e voto all'estero, mettendo a confronto esperienze maturate in stati con diverse esperienze migratorie.    

L’obiettivo di questo volume collettaneo è fornire un contributo di informazione al lettore e al legislatore italiano, affinché il dibattito sul voto all’estero possa ripensare in termini nuovi i rapporti di cittadinanza tra stato, da un parte, e protagonisti di nuove e vecchie mobilità, dall’altra.

Il Centro Altreitalie sarà presente al Salone del Libro di Torino anche come espositore, presso lo stand G45 del padiglione 2, destinato al COBIS-COORDINAMENTO DELLE BIBLIOTECHE SPECIALI E SPECIALISTICHE DI TORINO.

Vai all'elenco degli espositori del COBIS e consulta la mappa del Salone del Libro 

Vai alla mappa della sala Agorà e alla pagina dell'incontro sul sito del Salone del Libro

 

 

Vai alla scheda de Il voto degli altri di Guido Tintori

Vedi l'indice dettagliato e acquista il libro online

 

Privacy Policy

Centro Altreitalie, Globus et Locus - Via Principe Amedeo 34 - 10123 Torino (Italy) Tel. +39 011 6688200 E. redazione@altreitalie.it - info@globusetlocus.org