Diminuisci dimensioni testoAumenta dimensioni testo Bookmark and Share

Call for Papers

Donne migranti tra passato e presente. Il caso italiano

La rivista della Società italiana delle Storiche (SIS) «Genesis» invita a presentare contributi per un numero monografico su Donne migranti tra passato e presente. Il caso italiano. 

In Italia il tema delle migrazioni, da alcuni decenni, ha registrato ricchi e importanti contributi storiografici. Esso inoltre è terreno fertile per la convergenza di una molteplicità di approcci disciplinari. Negli ultimi anni poi, gli imponenti spostamenti di popolazione indotti dalla globalizzazione, hanno reso ancora più ricca e variegata l’agenda dei soggetti e dei problemi che il fenomeno registra inserendo il tema di un’immigrazione caratterizzata da una prevalente presenza femminile.
Eppure, all’interno di una ricchissima letteratura su genere e migrazioni che ha ricostruito il caso dell’emigrazione delle donne italiane, le esperienze femminili di dislocazione e le trasformazioni nelle relazioni di genere che essa produce non sono state sufficientemente esplorate e soprattutto non hanno ancora prodotto una rielaborazione/ ridefinizione di concetti e categorie analitiche per la lettura dei fenomeni migratori più recenti: migrazioni interne e immigrazioni. Una serie di domande rimangono ancora senza risposte esaustive. Quali tipologie di “protagonismo femminile” è possibile individuare nei movimenti migratori? Se, come e in che misura l’esperienza emigratoria influisce nella relazioni tra le donne e nelle relazioni di genere sia nella sfera privata (matrimoni, maternità) sia nella sfera pubblica (associazionismo, politica)? Come cambia la percezione di sé, del paese di origine e di quello di accoglienza? Quali emozioni, sentimenti, vissuti, sistemi di rappresentazione, meccanismi di esclusione/inclusione essa produce? Come viene vissuta dai G2? Davvero segna nelle donne processi di emancipazione e consapevolezza critica dei propri ruoli e funzioni familiari e sociali? Come vivono l’esperienza le “nuove migranti”, le donne che negli ultimi vent’anni hanno lasciato l’Italia alla ricerca di migliori opportunità all’estero?
Per quanto il tema acquisti corposità all’interno della contemporaneità e quindi del più ampio fenomeno dell’emigrazione di massa, non vogliamo porre limiti alla diacronia e fare riferimento soltanto ad alcune delle variabili che generalmente vengono considerate quando si parla di emigrazione (fattori di espulsione, dinamiche di integrazione nel paese d'accoglienza, e così via), ma vogliamo porre maggiore enfasi sull’ esperienza stessa della dislocazione, delle dinamiche della memoria, della ridefinizione delle identità e delle dimensioni relazionali. D’altra parte, l’analisi di esperienze all’interno di un orizzonte temporale più ampio permette meglio di cogliere continuità e novità.
Data l’ampiezza del tema, incoraggiamo proposte che facciano essenzialmente riferimento al caso dell’Italia sia per le dinamiche “emigratorie” sia per quelle immigratorie.

Gli ambiti su cui sollecitiamo i contributi sono:

• prospettive teoriche, storiografiche e metodologiche su genere e migrazione;
• analisi di nuove fonti;
• ricostruzione di itinerari individuali e collettivi (emigrazione, immigrazione, migrazioni interne);
• esili, diaspore;
• migrazioni di ritorno; donne di origini italiane e straniere;
• migrazioni, rivoluzioni, trasformazioni politiche;
• associazionismo e reti sociali;
• genere e potere;
• maternità-emigrazione;
• memorie di genere;
• i G2: storiografia e memoria;
• le nuove mobilità;
• ridefinizioni identitarie.

Le proposte dovranno contenere: titolo dell’articolo, abstract (300 parole massimo) e breve profilo bio-bibliografico dell’autrice/ore. Dovranno pervenire entro il 5 Marzo 2013 all’indirizzo mail delle curatrici del volume:

Maria Rosaria Stabili: stabili@uniroma3.it
Maddalena Tirabassi: madtirabassi@virgilio.it

Gli articoli selezionati per la pubblicazione (max 60.000 caratteri, spazi e note incluse) dovranno essere consegnati in forma definitiva entro il 5 maggio 2013 e saranno sottoposti a peer review, anonimo nei due sensi.
Saranno considerati per la pubblicazione articoli in italiano, francese, inglese, spagnolo.

 

Scarica il Call in PDF in italiano

 

Scarica il Call in PDF in inglese

 

Scarica il Call in PDF in spagnolo

 
 
 

Privacy Policy

Centro Altreitalie, Globus et Locus - Via Principe Amedeo 34 - 10123 Torino (Italy) Tel. +39 011 6688200 E. redazione@altreitalie.it - info@globusetlocus.org