Diminuisci dimensioni testoAumenta dimensioni testo Bookmark and Share

Call for Papers: Convegno SCRIVERE IL/IN CONFINO

Scritture femminili del Novecento Europeo 

Università di Messina 

Accademia Peloritana dei Pericolanti 8 Settembre 2017

Se tutta la letteratura porta con sé un esilio, indifferentemente se chi scrive è stato sradicato a vent’anni o è rimasto sempre sotto lo stesso tetto, in un momento in cui i flussi migratori ci interpellano sempre più, e in un’ottica sempre più europea, e in cui la categoria di frontiera è in via di profonda ridefinizione, il pensiero di coloro che hanno conosciuto/raccontato l’esilio è un supporto prezioso alle nostre riflessioni più attuali.

Su iniziativa dei Club Soroptimist International di Messina e di Spadafora Gallo-Niceto l’8 Settembre 2017 avrà luogo presso l’Università di Messina il Convegno “SCRIVERE IL/IN CONFINO - Scritture femminili del Novecento Europeo”, il cui tema portante sarà il tema dell’Esilio nella Letteratura femminile europea del XX secolo.

Gli interventi che si succederanno seguiranno due direzioni di base:

- l’esperienza esistenziale di autrici di testi letterari di qualsiasi genere che hanno vissuto in prima personale la fuga e il confino, attraverso i loro scritti personali e autobiografici
- le storie di finzione (romanzi, poesie, racconti, radiodrammi, ...) pubblicate da autrici che hanno affrontato tali tematiche senza per questo aver vissuto necessariamente sulla propria pelle l’erranza e l’estradizione.

Malgrado la prassi letteraria abbia permesso una produzione maschile segnata da un agire pubblico e una femminile prevalentemente confinata tra le mura domestiche, molte sono le autrici che hanno sviluppato in sordina, anche grazie allo scollamento dalla società/comunità d’origine, forme di insubordinazione e di resistenza non solo rispetto ai totalitarismi sovente origine dello sradicamento, ma anche rispetto al “discorso” prettamente maschile. Non di rado con il paravento della storia di finzione e attraverso procedimenti narrativi capaci di ridiscutere il canone e insinuare nuovi temi, le scrittrici in esilio e coloro che si sono cimentate con tale motivo hanno propugnato una messa in discussione di ruoli, modelli, credenze, modalità di stare al mondo.

Il Convegno intende proporre, tra le altre, le seguenti riflessioni:
- l’esilio/migrazione e la scrittura come minacce all’ordine stabilito;
- vivere sulla soglia: il legame intimo fra l’individuo e la sua comunità d’origine e la relazione con il nuovo contesto;
- lo sradicamento come conquista di nuovi paesaggi fisici, sociali, mentali e linguistici e come opportunità di emancipazione;
- la scrittura come fuga nella fuga o come supporto nell’accettazione/elaborazione dell’esperienza dell’esilio e come necessità di denuncia/condivisione/trasmissione.
Apprezzati interventi su:

Rose Ausländer Hilde Domin Gabriella Ghermandi Natalia Ginzburg Ágota Kristóf

Irène Némirovsky
Amelia Pincherle Moravia Rosselli Marina Tsvétaïév

Possibilità di sottomettere proposte su altri autrici. Gradite anche le prospettive intertestuali, intermediali e comparatistiche.
La lingua dei lavori è l’italiano.
La selezione delle proposte sarà opera in una prima fase del comitato organizzativo e in una seconda del comitato scientifico. Gli Atti saranno pubblicati da Aracne (Roma): i contributi approvati e presentati al Convegno saranno successivamente selezionati in vista della pubblicazione secondo la prassi della peer review.

Comitato scientifico

Riccardo Benedettini (Università degli Studi di Verona)
Daniele Comberiati (Université Paul-Valéry Montpellier 3)
Jean-Francois Gava (Université libre de Bruxelles)
Micaela Latini (Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale) Giusy Furnari Luvarà (Università degli Studi di Messina)

Eugenia Scarzanella (Università di Bologna)
Masayuki Tsuda (Université Blaise Pascal Clermont-Ferrand)

Le proposte di relazione, tra le 1000 e le 1500 battute, che comprendano titolo e abstract, corredate di una breve biografia, vanno inviate via e-mail entro il 31 Luglio 2017 al seguente indirizzo di posta elettronica: esilio.letteratura.femminile@gmail.com

Scarica il Call in PDF

 

Privacy Policy

Centro Altreitalie, Globus et Locus - Via Principe Amedeo 34 - 10123 Torino (Italy) Tel. +39 011 6688200 E. redazione@altreitalie.it - info@globusetlocus.org