Diminuisci dimensioni testoAumenta dimensioni testo Bookmark and Share

Bando: relativo al XXIX ciclo di Dottorato in "Storia dell'Europa dal Medioevo all'Età contemporanea"

con sede presso l'Università degli Studi di Teramo.
Il bando (che scade il 15 ottobre p.v.) prevede 4 posti con borsa e 4
senza ed è aperto programmaticamente a laureati in tutte le discipline storiche.

Il Dottorato in Storia dell’Europa dal Medioevo all’Età contemporanea intende promuovere la ricerca sulle trasformazioni politiche, religiose, culturali, economiche e sociali tenendo conto delle specificità nazionali e dei processi comuni, che contribuiscono a rendere così vario e complesso il panorama delle società europee attuali. Particolare attenzione sarà dedicata allo studio e all’approfondimento critico dei temi e problemi propri tanto della tradizione storiografica (strutture e istituzioni, comportamenti, mentalità, religione, cultura, etc.) quanto delle più recenti tendenze (della world history, della storia di genere, della storia trans-nazionale e delle esperienze culturali). Inoltre sarà curato l’approfondimento dei temi e problemi di ricerca concernenti le dimensioregionali della storia europea, sia in chiave di rapporti tra macro-aree (come ad esempio tra Europa mediterranea ed Europa balcanica, fra Europa mediterranea ed Europa centrale), sia in chiave di comparazione fra singoli territori regionali all’interno di differenti contesti. Ciò al fine di analizzare da vicino i problemi connessi alla storia delle regioni europee, intese come complessi laboratori di identità e integrazione politica, sociale, economica e culturale che hanno coinvolto nel corso dei secoli poteri istituzionali, fedi religiose, culture ecc.

La vocazione del Dottorato in Storia dell’Europa è di formare ricercatori in grado di muoversi in un orizzonte europeo e internazionale. A tale scopo l’attività didattica e di ricerca punta a fornire loro una preparazione scientifica di alto livello, nonché occasioni di scambio e di contatto con docenti, Università e Centri di ricerca di livello internazionale. I dottorandi saranno motivati non solo alla scelta di temi di ricerca coerenti con i principali filoni della storiografia internazionale, ma anche allo studio delle lingue. Speciale cura sarà posta, inoltre, nell’offrire ai dottorandi la possibilità di inserimento in progetti di ricerca nazionali e internazionali, così da consentire loro di avere ulteriori esperienze formative. Allo stesso modo la didattica contemplerà le tecniche di gestione di dati e documenti e l’applicazione dell’informatica alle scienze storiche.

Requisito di ammissione

Possesso di laurea magistrale o titolo straniero idoneo con tesi di laurea in una disciplina storica o di argomento storico

Numero posti disponibili: 8

Numero posti coperti da borsa di studio

4 finanziati a valere sul protocollo d’intesa P.O. FSE ABRUZZO 2007-2013

Durata del corso: 3 anni

Lingua ufficiale del corso 
italiano e inglese

Settori scientifico disciplinari 
M-STO/01; M-STO/02; M-STO/03; M-STO/04; M-STO/05; M-STO/06; M-STO/07; M-STO/08; M-STO/09; SECS-P/04; SECS-P/12

Struttura di riferimento 
Facoltà di Scienze della Comunicazione (Unite)

Referente 
prof. Francesco Benigno

Contatti 
Prof.ssa Francesca Gallo (fgallo@unite.it)

L'iscrizione al concorso si fa on-line al sito:
http://www.unite.it/UniTE/Engine/RAServePG.php/P/202861UTE0706

 

Privacy Policy

Centro Altreitalie, Globus et Locus - Via Principe Amedeo 34 - 10123 Torino (Italy) Tel. +39 011 6688200 E. redazione@altreitalie.it - info@globusetlocus.org